Visitate anche il nostro sito istituzionale: www.radiostudiocentro.it

martedì 30 settembre 2008

La radio cambierà?

La radio cambia! Dopo parecchi tentativi sembra che stia per arrivare nel nostro paese lo standard digitale che cambierà il modo di ascoltare la radio. Pubblichiamo un articolo tratto da “Sabato Sera online” che parla dello standard “DMB”.

‹‹ Anche in Italia sta per diffondersi la radio digitale: è iniziata a Bologna la sperimentazione del nuovo standard “DMB” (un’evoluzione del vecchio “DAB”) che permetterà a tutte le attuali radio analogiche di trasmettere il segnale nella nuova tecnologia. La sperimentazione portata avanti da RaiWay coinvolge, oltre alla RAI, 19 radio locali.
Cos’è, e come si ascolterà la nuova radio digitale? Il “DMB” permette di diffondere oltre all’audio anche altri dati: testo, grafici e immagini. E’ per questo motivo che viene definita “Visual Radio”. Per ascoltarla bisogna però dotarsi di nuovi ricevitori digitali.
Le possibilità della radio digitale sono ancora tutte da scoprire, in estrema sintesi possiamo elencarne alcune:
1) Qualità cd, uniforme per tutte le emittenti, senza più avere problemi interferenziali.
2) Maggiore copertura del segnale (pluriprovinciale o regionale).
3) Possibilità di bloccare e riascoltare la trasmissione quando si vuole: ripartendo dall’inizio del programma o del brano musicale.
4) Possibilità di associare al flusso audio dati e immagini, sia inerenti a quanto si sta ascoltando, oppure totalmente diversi.In questa prima fase della sperimentazione i ricevitori digitali non sono ancora diffusi nei negozi di elettronica. I nostri ascoltatori interessati alla Visual Radio che vogliano diventare “pionieri dell’ascolto digitale” possono acquistare i ricevitori solo on-line ››.