Visitate anche il nostro sito istituzionale: www.radiostudiocentro.it

sabato 20 dicembre 2014

Un Natale 2014... "diverso"!


UN NATALE DIVERSO

Vorrei un Natale
e un mondo diverso
senza più poveri
sotto le stelle
e perseguitati
da ingiustizie spesso
che van lasciando
su strade la pelle.

Vorrei vedere
il sorriso nei volti
di piccoli e grandi
da soli lasciati
in povere case
senza più ascolti,
di amici e parenti
abbandonati.

Senza un lavoro
e senza un tetto
e che non hanno
neppur la speranza,
sono oggi tanti
su quel treno carretto,
grazie alla crisi
che sempre più avanza

Per ciò vorrei
un Natale diverso
fatto di amore
e non di vanità
e di regalare
all'intero Universo
un lavoro, l'onestà
e la dignità.

Aldo Messina 2014 - Oggiscrivo
 

AUGURI DI BUON NATALE 2014 E DI UN
FELICE 2015 RICCO DI GIUSTIZIA,
AMORE, GIOIA E SERENITÀ!

venerdì 31 ottobre 2014

Dedicato al Movimento Internazionale di Schoenstatt, nel centenario della sua fondazione.


Domenica 02 Novembre 2014 alle ore 10,20 circa, nel corso dell’appuntamento settimanale con “Domenica Cultura” in onda sulle frequenze di Radio Studio Centro _ Consorzio Radiofonico Siciliano, verrà trasmesso uno special dedicato al Movimento Internazionale di Schoenstatt, nel centenario della sua fondazione.
Nella prima parte della trasmissione si parlerà della storia di questo Movimento Mariano, tra i più antichi della Chiesa Cattolica, che è stato fondato il 18 ottobre 1914 in Germania da Padre Giuseppe Kentenich. Di qual è il suo carisma e in quali ambiti è particolarmente impegnato.
Nella seconda parte si parlerà invece della storia del fondatore, di Padre Giuseppe Kentenich e della sua missione, la grande opera internazionale di Schoenstatt.
Del  Patto di Amore”, ovvero “l’Alleanza” con la Vergine Maria; voluta affinché Ella formasse uomini nuovi per una società nuova.
Questo “Patto” che diede origine al Movimento di Schoenstatt, è tuttora il suo fulcro.
Il motto di Schoenstatt è “Nulla senza di Te - Nulla senza di noi”… ed è il principio fondamentale su cui si basa il Movimento Apostolico. Il “segreto di Schoenstatt” sta proprio in quest’Alleanza. Un patto tra cielo e terra che dipende dalla libera collaborazione umana, dalle dimostrazioni d’amore che Maria riceve. “Noi lavoriamo per la Madre di Dio e Lei lavora per noi, noi ci doniamo a Lei e Lei si dona a noi”!
Papa Francesco per festeggiare il Giubileo per i 100 anni di Schoenstatt, sabato 25 ottobre in Vaticano ha incontrato in udienza privata, presso la Sala Nervi (Aula Paolo VI), circa 7000 rappresentanti del Movimento venuti a Roma da 110 paesi del mondo; nutrita la compagine italiana con 2500 presenze delle quali circa 900 i siciliani! 
La replica della trasmissione si potrà riascoltare Mercoledì 05 Novembre a partire dalle ore 24,00 sempre sulle frequenze in FM (102,500 Mhz) di Radio Studio Centro _ Consorzio Radiofonico Siciliano. 
Nella foto del 25.10.2014 Papa Francesco davanti all'Immagine della Madre Tre Volte Ammirabile, venerabile nel Santuario di Schoenstatt – AFP

lunedì 6 ottobre 2014

La Radio, in Italia da 90 anni…


La Radio, in Italia da 90 anni…
Un’affascinante viaggio nel Mezzo che è ancora di grande richiamo !


Era il 6 Ottobre del 1924...

mercoledì 1 ottobre 2014

34 e... sentirli!!!



34 e... sentirli!!!

Con questo slogan festeggiamo oggi i nostri 34 anni di attività radiofonica…

Anni di serio lavoro, di grandi fatiche, di piacevoli novità, di travolgenti desideri, di amare delusioni, di inaspettate accoglienze, di relazione con il pubblico, di presenza nella comunità, di vicinanza con chi ci segue, di luoghi di ascolto, di infinita solidarietà, di gratificante volontariato, di nuovi progetti, di mille riunioni, di incontri e scontri, di vere famiglie, di donne e di uomini, di sana educazione, di notti e di giorni, di accogliente casa… di Radio Studio Centro - Consorzio Radiofonico Siciliano!

In questi anni sono tantissime le esperienze vissute assieme che ci hanno fatto crescere, e allora, soffermiamoci a ricordare questi nostri/vostri 34 anni e soprattutto oggi ricordate di fare FESTA anche voi, nelle vostre case, perché Radio Studio Centro – Consorzio Radiofonico Siciliano appartiene a quanti la seguono, l’apprezzano e continueranno a farlo!

Un grazie di cuore a tutti gli amici che in questa giornata ci hanno pensato…

01.10.2014 - La Direzione e lo Staff

domenica 25 maggio 2014

Educare alla sessualità e all'affettività…


Giovedì 29 maggio 2014 alle ore 17,00 presso il Teatrino Scolastico, sito in Piazza Garfield e Lodi a Marineo, ultimo appuntamento con il ciclo di Conferenze sui problemi giovanili “Insieme per Capirci Qualcosa”, organizzate da Radio Studio Centro – Consorzio Radiofonico Siciliano.
Il tema di questo settimo incontro sarà “Educare alla sessualità e all'affettività” (Quando bisogna iniziare a parlare ad un figlio di sessualità -  l’imbarazzo dell’adulto di fronte al tema della sessualità del bambino e dell’adolescente – come far concepire la sessualità e l'affettività in modo positivo).
La sfera affettiva è molto importante nello sviluppo dell'individuo. Nell’età giovanile si cominciano a definire le proprie caratteristiche e pertanto l'educazione socio-affettiva deve facilitare la conoscenza di se stessi, per vivere le proprie emozioni e dei propri pari e il rapporto con gli adulti. Tali esperienze completano l'individuo, che così potrà realizzarsi pienamente nell’età adulta. L’educazione sessuale e socio-affettiva deve facilitare pertanto lo sviluppo sessuale e psico-relazionale dei giovani.
Gli esperti dovrebbero affiancare le varie componenti scolastiche, spesso assenti, ed entrare su questa importante tematica nel ruolo educativo che passa dall’insegnante alla famiglia. In una collaborazione che diventa particolarmente importante e proficua, in quanto permette di sensibilizzare gli insegnanti e le famiglie su questi temi e fornire i contenuti da trattare nel campo della sessualità e dell'affettività, consentendo degli interventi efficaci.
Altro importante obiettivo che la conferenza si prefissa è quello di informare i giovani, ma anche gli adulti-genitori, sulle opportunità che vengono offerte dalle strutture dei Consultori dislocati nel territorio, che saranno in grado di rispondere alle loro richieste anche in modo personalizzato.
All'incontro interverranno il Dott. Carlo Greco, Pediatra; il Dott. Giuseppe Aronadio, Psicologo, e la Dott.ssa Angela Cusmano, Assistente Sociale, entrambi esperti del Dipartimento Salute della Donna e del Bambino dell’A.S.P. 6 di Palermo; la Dott.ssa Francesca Salerno, Assistente Sociale e Assessore alle politiche sociali del Comune di Marineo. L’incontro verrà moderato da Maria Antonina Rubino della redazione giornalistica di Radio Studio Centro - Consorzio Radiofonico Siciliano.


La registrazione della conferenza si potrà ascoltare domenica prossima dalle ore 10,00 in poi, nel corso del programma “Domenica Cultura”, in onda sulle frequenze dell’emittente. Successivamente sarà possibile scaricarla o ascoltarla in podcast, dal sito ufficiale dell’emittente www.radiostudiocentro.it. Altre notizie relative al ciclo di conferenze o sulle repliche in radio si potranno trovare sul Blog dell’emittente http://radiostudiocentro.blogspot.com

(Salvo Rallo)

venerdì 2 maggio 2014

Il bullismo come anticamera della delinquenza…


Martedì 29 aprile 2014, presso i locali del Teatrino Scolastico dell’I.C. Marineo - Bolognetta, si è tenuto il sesto incontro del Ciclo di Conferenze dedicate ai problemi dei giovani e delle famiglie, “Insieme per capirci qualcosa”.
Sei un bullo? Sei un debole!” (Il bullismo come anticamera della delinquenza; buonismo, permissivismo delle famiglie; videogiochi violenti e messaggi diffusi dai media, come cause scatenanti del fenomeno), è stato l'importante argomento trattato.
Alla conferenza sono intervenuti il Dott. Michele De Lucia, Psicologo e Psicoterapeuta; il Prof. Giovanni Puma, Docente dell'Istituto Comprensivo Marineo-Bolognetta; la Dott.ssa Francesca Salerno, Assistente Sociale e Assessore alle politiche sociali del Comune di Marineo e il Dott. Carlo Greco, Pediatra. Ha moderato l’incontro Maria Antonina Rubino della redazione giornalistica di Radio Studio Centro - Consorzio Radiofonico Siciliano.
L’incontro è iniziato con l’intervento del Dott. Carlo Greco, che ha dato a tutti i presenti (e ai nostri radioascoltatori), in modo semplice e breve, una definizione di bullismo. Ha evidenziato, come da medico Pediatra, quando e come si è venuto a trovare ad affrontare il problema del bullismo. Ha poi spiegato che il fenomeno del bullismo va curato in famiglia, perché è da qui che nascono tutti i problemi dei ragazzi. Infine, come il bullismo, che è un comportamento che si sviluppa sopratutto nell'età dell'adolescenza, se non corretto, in età adulta potrebbe sfociare in problematiche ancora più gravi e complicate.
Il Dott. Michele De Lucia, ha parlato di chi è il bullo; delle sue principali caratteristiche, quali l’età o i luoghi; se il bullo agisce da solo o in compagnia e anche se esiste il fenomeno al femminile; infine della vittima del bullo. Tracciandone un’analisi e contemplandone i disagi psicologici.  Ha poi sottolineato che i bulli si comportano così per avere una maggiore autostima e compensare i loro complessi e frustrazioni, oppure perché sentendosi loro stessi degli emarginati hanno bisogno di attenzione, e quindi hanno il gusto di fare del male.  
Il Prof. Giovanni Puma ha trattato di qual'è la tipologia degli episodi di bullismo che vengono segnalati in ambito scolastico. Ma anche di quali sono i consigli che si possono dare ai genitori e ai docenti su questa problematica e perché bisogna fermare il bullismo.
Infine, la Dott.ssa Francesca Salerno ha spiegato che il Cyber Bulling è una nuova forma di bullismo che viene attuata tramite il supporto elettronico, che è ancora più difficile da controllare e dagli sviluppi impensati.
Molti bambini vittime di episodi di bullismo soffrono in silenzio; hanno stati di ansia, panico, comportamenti depressivi o psicotici. Nei casi estremi questo fenomeno può indurre anche al suicidio...
Per aiutare i genitori a capire meglio i propri figli  esiste una guida curata da Telefono Azzurro, dal titolo "Bullismo, che fare?, che aiuta a capire se i nostri figli potrebbero essere vittime di bullismo, basterà accertarsi se:
1) Tornano spesso a casa con i vestiti stracciati o sgualciti, libri o oggetti rovinati;
2) Dicono di aver perso i soldi che gli avevate dato;
3) Hanno lividi o ferite per i quali non riescono a fornire una spiegazione;
4) Non invitano più a casa i compagni di classe o i coetanei e non trascorrono più del tempo con loro;
5) Smettono improvvisamente di andare su Internet o, al contrario, controllano in continuazione i propri profili sui social network;
6) Hanno paura di andare a scuola o in altri luoghi di aggregazione che prima frequentavano abitualmente;
7) Hanno mal di stomaco o mal di testa frequenti prima di andare nei luoghi di aggregazione (scuola o palestra);
8) Hanno un improvviso calo nel rendimento scolastico, difficoltà del sonno, inconsueti sbalzi di umore, irritazione o scoppi d'ira…

Assolutamente da non perdere! La registrazione potrà essere riascoltata su Radio Studio Centro - Consorzio Radiofonico Siciliano, in FM (102,500 Mhz) e on-line, Domenica 4 Maggio 2014 alle ore 10,10 nel corso della trasmissione "Domenica Cultura", con replica Mercoledì 7 Maggio alle ore 24,00. Infine ricordiamo che gli speciali di “Domenica Cultura” si possono anche riascoltare in Podcast e scaricare in Mp3 dal sito http://www.radiostudiocentro.it/ alla pagina RSCLive - Podcast/Domenica Cultura o cliccando sul seguente collegamento http://www.radiostudiocentro.it/Podcast-DomenicaCultura.htm
Salvo Rallo

sabato 26 aprile 2014

“Sei un bullo? Sei un debole!” - Conferenza sulle problematiche del bullismo…


Continuano gli incontri organizzati da Radio Studio Centro – Consorzio Radiofonico SicilianoInsieme per capirci qualcosa”. Il penultimo si terrà Martedì 29 Aprile 2014 alle ore 17,00 presso il Teatrino Scolastico dell’Istituto Comprensivo Marineo-Bolognetta, sito in Piazza Garfield e Lodi a Marineo, sulla problematica del bullismo…
Sei un bullo? Sei un debole!” (Il bullismo come anticamera della delinquenza; buonismo, permissivismo delle famiglie; videogiochi violenti e messaggi diffusi dai media, come cause scatenanti del fenomeno).
Insieme a degli esperti di settore si affronterà questo dilagante e sempre più crudele comportamento giovanile. Infatti si diffonde sempre più il convincimento che il comportamento aggressivo, rinomato come bullismo, sia un fenomeno in crescita, sia dal punto di vista della frequenza numerica, sia per l’intensità della violenza e delle crudeltà perpetrate, e sia infine dal punto di vista del clima di agghiacciante indifferenza che sfocia in pura disumanità che caratterizza i ragazzi proprio durante il delicato periodo della loro crescita e formazione, in particolare in ambito scolastico.
L’educazione al rispetto dell’altro, seguito a ruota da momenti di confronto che permettono di affrontare e spiegare il problema, costituiscono sicuramente delle tappe indispensabili nel processo di sensibilizzazione delle giovani generazioni verso il bullismo.
La rilevanza del fenomeno sarà introdotto dal Dott. Carlo Greco; l’angolazione psicologica e psicoterapeutica sarà trattata dal Dott. Michele De Lucia; mentre il Prof. Giovanni Puma presenterà il fenomeno all’interno del contesto scolastico; infine la Dott.ssa Francesca Salerno farà chiarezza sull’uso della tecnologia come strumento principale per nuove forme di bullismo.

Questo incontro punterà soprattutto a far comprendere che il silenzio non è una soluzione, ma al contrario è l’implicita difesa del perpetuarsi delle prepotenze, dei soprusi, delle violenze e delle prevaricazioni.
Bisogna aprirsi, denunciare, sicuri del sostegno delle Istituzioni e convinti che l’errore non sta in chi sta subendo, ma in chi sta abusando! Perché contro il bullismo l’unione fa la forza!
Solo fermando il bullismo, terreno culturale e sociale favorente l’evoluzione di comportamenti devianti e delinquenziali si potrà sperare in una società migliore e a misura d’uomo in cui prevalga la tolleranza verso la diversità.  
Maria Antonina Rubino

giovedì 17 aprile 2014

Il 9° Incontro Regionale della Famiglia di Schoenstatt in Sicilia, in onda su Radio Studio Centro Consorzio Radiofonico Siciliano!


Nel corso della prossima puntata di “Domenica Cultura” in onda domenica 20 Aprile 2014 su Radio Studio Centro – Consorzio Radiofonico Siciliano, si parlerà del 9° Incontro Regionale della Famiglia di Schoenstatt in Sicilia, svoltosi il 30 Marzo presso il Centro Congressi Fiesta Athenèe Palace di Campofelice di Roccella (Palermo).
Anche quest’anno la redazione di “Radio Studio Centro – Consorzio Radiofonico Siciliano – Due Erre Italia”, nelle persone di Salvo Rallo e Maria Antonina Rubino, ha partecipato all’Incontro raccogliendo le interessanti relazioni di Padre Ludovico Tedeschi, responsabile del Movimento in Italia, e del Prof. Giuseppe Cartella, coordinatore dei gruppi di preghiera “Regina della Pace”.
La Domenica di Pasqua festeggeremo questo momento, che ogni anno diventa sempre più atteso e apprezzato da parte degli appassionati di “Maria e di Gesù”, ascoltando le registrazioni integrali della relazione di Padre Ludovico Tedeschi sul tema “La Tua Alleanza, la nostra missione”, che ha illustrato il significato della celebrazione del Giubileo per il centenario (1914-2014) della nascita del Movimento di Schoenstatt, del senso di vivere la missionarietà e dell’essere pellegrini in questo anno speciale. A seguire la relazione del Prof. Giuseppe Cartella, un mariologo innamorato della nostra Madre Celeste, sul tema “La dimensione Mariana della fede”.

Per avere ulteriori dettagli sulla trasmissione o per ricevere informazioni sul Movimento di Schoenstatt e la Campagna della Madonna Pellegrina, si può contattare la redazione dell'emittente, al numero diretto 3343324082 oppure scrivendo all’indirizzo di posta elettronica: radiostudiocentro@email.it .
Un’altro Speciale di “Domenica Cultura” da non perdere, in onda domenica 20 Aprile 2014 (Pasqua) sui 102,500 Mhz in FM e on-line dalle ore 10,00 in poi, con replica mercoledì 23 Aprile alle ore 24,00.
Si ricorda che gli speciali di “Domenica Cultura” si possono riascoltare in Podcast e scaricare in Mp3 dal sito www.radiostudiocentro.it  cliccando sul seguente collegamento http://www.radiostudiocentro.it/Podcast-DomenicaCultura.htm
Nell’occasione, la redazione di Radio Studio Centro – Consorzio Radiofonico Siciliano augura ai propri radioascoltatori ed ai lettori del Blog una Buona e Santa Pasqua!

venerdì 28 marzo 2014

Nuove dipendenze e comportamenti a rischio…


Martedì 25 marzo 2014, presso il Teatrino Scolastico dell’I.C. Marineo - Bolognetta, in Piazza Garfield e Lodi a Marineo, si è tenuto il quinto incontro del Ciclo di Conferenze organizzato dalla redazione giornalistica di Radio Studio Centro – Consorzio Radiofonico Siciliano "Insieme per capirci qualcosa"!
Nuove dipendenze e comportamenti a rischio: “Divertirsi da morire” (Droga, alcool, gioco d’azzardo, tabagismo, internet, vecchie e nuove dipendenze e nuove strategie per fronteggiarle) è stato l'argomento trattato.
Sono intervenuti il Dott. Carlo Greco, Pediatra; la Dott.ssa Francesca Salerno, Assistente Sociale e Assessore alle politiche sociali del Comune; la Dott.ssa Patrizia Oliveri, Psicologa.
L’incontro è iniziato con la relazione del Dott. Carlo Greco, che ha parlato di quali richieste di chiarimenti riceve più spesso, da parte dei genitori, riguardo alle dipendenze e di quanti hanno la consapevolezza della gravità del problema e di quanti invece a causa delle poche conoscenze sull’argomento tendono a sottovalutarlo.
La Dott.ssa Patrizia Oliveri, ha descritto che cosa si intende per dipendenza e come si arriva a parlare di dipendenza patologica. Inoltre ha ampiamente illustrato la distinzione tra dipendenza da sostanze chimiche e dipendenza da agenti non chimici, chiarendo così parecchi dubbi e sfatando molti luoghi comuni.
Infine, la Dott.ssa Francesca Salerno, ha spiegato quali sono i servizi di supporto per queste forme di dipendenze, fornite dai Servizi Sociali nella nostra zona di Palermo.
La registrazione dell’incontro potrà essere riascoltata su Radio Studio Centro - Consorzio Radiofonico Siciliano in FM (102,500 Mhz) e on-line, Domenica 30 Marzo 2014 alle ore 10,10 nel corso della trasmissione "Domenica Cultura", in replica Mercoledì 02 Aprile alle ore 24,00. Ricordiamo a tutti i nostri radioascoltatori che gli speciali di “Domenica Cultura” si possono anche riascoltare in Podcast e scaricare in Mp3 dal sito http://www.radiostudiocentro.it/ alla pagina RSCLive - Podcast/Domenica Cultura o cliccando sul seguente collegamento http://www.radiostudiocentro.it/Podcast-DomenicaCultura.htm

domenica 23 marzo 2014

Divertirsi da morire! Nuove dipendenze e comportamenti a rischio...


Martedì 25 marzo 2014, alle ore 16,30 presso il Teatrino Scolastico di Marineo (PA), sito in Piazza Garfield e Lodi, un nuovo appuntamento con “Insieme per capirci qualcosa”, il ciclo di conferenze sui problemi dei giovani e delle famiglie, organizzato da Radio Studio Centro - Consorzio Radiofonico Siciliano. In questo quinto incontro si parlerà delle Nuove Dipendenze e dei Comportamenti a Rischio: “Divertirsi da morire” (Droga, alcool, gioco d’azzardo, tabagismo, internet, vecchie e nuove dipendenze e nuove strategie per fronteggiarle).
Interverranno il Dott. Carlo Greco, Pediatra; la Dott.ssa Francesca Salerno, Assistente Sociale e Assessore alle politiche sociali del Comune; la Dott.ssa Patrizia Oliveri, Psicologa.

Durante la conferenza gli esperti affronteranno il pericoloso e allo stesso tempo sottovalutato problema delle dipendenze, cercando di sfatare dei luoghi comuni e chiarire degli aspetti meno conosciuti, in modo da far comprendere meglio la loro gravità.
Solo una maggiore informazione può contribuire a rallentare la dilagante espansione del fenomeno delle dipendenze, infatti bisogna sottolineare che non basta o forse non serve affatto, spaventare; piuttosto occorre creare spazi di discussione ed approfondimenti, ambienti di confronto e questa conferenza vuole andare in tale direzione!
Ricordiamo che la registrazione della conferenza si potrà seguire domenica prossima sulle frequenze di Radio Studio Centro - Consorzio Radiofonico Siciliano (FM 102,500 e on-line), nel corso del programma “Domenica Cultura”. Successivamente sarà disponibile in podcast dal sito ufficiale dell’emittente www.radiostudiocentro.it, dal quale si potrà ascoltare e scaricare. Altre notizie le trovate sul Blog http://radiostudiocentro.blogspot.com

sabato 1 marzo 2014

Un aiuto sull’educazione al movimento, promuovendo l’attività fisica…

Martedì 25 febbraio 2014, presso l’Aula Magna dell’I.C. Marineo - Bolognetta, si è tenuto il quarto incontro del Ciclo di Conferenze “Insieme per capirci qualcosa”.
L’importanza, i benefici e le modalità dell'attività fisica” (Un aiuto sull’educazione al movimento e la promozione dell’attività fisica nei giovani, a partire dalla scuola), è stato l'argomento trattato.
Sono intervenuti la Prof. Giusy Inguì, insegnante di educazione fisica e di ginnastica rieducativa; il Prof. Giovanni Di Salvo, istruttore sportivo e tecnico Volley; l’Insegnante Emma Di Fiore, istruttrice Zumba-Fitness e il Dott. Carlo Greco, pediatra. Ha moderato l’incontro Maria Antonina Rubino della redazione giornalistica di Radio Studio Centro - Consorzio Radiofonico Siciliano, che ha organizzato questo ciclo di conferenze dedicate ai giovani e alle famiglie.
L’incontro è iniziato con l’intervento del Dott. Carlo Greco, che ha detto di quanto è rilevante in Italia il problema della sedentarietà e delle malattie ad essa correlate. Inoltre, ha evidenziato come i nostri ragazzi fanno sempre meno attività fisica, mentre guardano più TV o passano più tempo al computer e di contro come queste “moderne” abitudini portano dei seri danni alla loro salute.
Il Prof. Giovanni Di Salvo, ha parlato della domanda più frequente che gli viene rivolta dai genitori, cioè la scelta dello sport più appropriato per i propri figli. Ha sottolineato quanto sia importante che i genitori lascino vivere le “passioni” in maniera spontanea, evitando di essere eccessivamente presenti, o eccessivamente assenti, nella vita sportiva (e non solo) dei propri ragazzi.
La Prof. Giusy Inguì, ha trattato del valore dell'educazione fisica scolastica e di quanto questa sia determinante nello sviluppare la sana abitudine all'esercizio fisico. Ma anche di come i ragazzi devono provare diverse esperienze motorie passando dal gioco, al divertimento e da questo alla vera passione sportiva, collaborati dai genitori. Questi ultimi invece lamentano nei propri figli la mancanza di costanza o addirittura dell'assenza di interesse riguardo l'attività fisica.
Infine, l’Insegnante Emma Di Fiore, che ha testimoniato del suo radicale cambiamento di stile di vita e di come è diventata istruttrice di zumba-fitness. Dapprima ha raccontato di quando era in sovrappeso e dei tanti problemi, legati alla sua fisicità, che giornalmente doveva affrontare. Poi, di come è cambiata la sua vita iniziando a fare attività fisica. Interessante è stato apprendere come si svolge questa nuova disciplina sportiva, lo zumba-fitness, e di come lo sport deve essere vissuto innanzitutto, come sano divertimento.
Motti latini come “mens sana in corpore sano” racchiudono una verità che ben si applica a chi svolge una regolare attività fisica (sport di gruppo o individuali, giochi all’aria aperta, ginnastica), infatti queste persone dimostrano una maggior fiducia nelle proprie possibilità, hanno una maggiore autostima, migliorano nei rapporti sociali, hanno una maggiore sopportazione dello stress e sono al riparo di disturbi come ansia e depressione. Non tralasciando che, l’esercizio fisico comporta una migliore mobilità articolare, la tonicità muscolare e una corretta postura.
Davvero molto interessante! La registrazione potrà essere riascoltata Domenica 2 Marzo 2014 alle ore 10,15 nel corso della trasmissione "Domenica Cultura", con replica Mercoledì 5 Marzo alle ore 24,00 su Radio Studio Centro - Consorzio Radiofonico Siciliano, in FM (102,500 Mhz) e on-line.
Gli speciali di “Domenica Cultura” si possono anche riascoltare in Podcast e scaricare in Mp3 dal sito http://www.radiostudiocentro.it/ alla pagina RSCLive - Podcast/Domenica Cultura o cliccando sul seguente collegamento http://www.radiostudiocentro.it/Podcast-DomenicaCultura.htm
SR

domenica 23 febbraio 2014

L’importanza, i benefici e le modalità dell'attività fisica


Il 25 febbraio 2014 alle ore 16,30 presso il Teatrino Scolastico, sito in Piazza Garfield e Lodi a Marineo, nuovo appuntamento con “INSIEME PER CAPIRCI QUALCOSA” il ciclo di Conferenze sui problemi giovanili, organizzate da Radio Studio Centro – Consorzio Radiofonico Siciliano.
Il tema che si affronterà in questo quarto incontro sarà “L’importanza, i benefici e le modalità dell'attività fisica (Un aiuto sull’educazione al movimento e la promozione dell’attività fisica nei giovani, a partire dalla scuola)...
I pediatri continuano a ripetere che i ragazzi di oggi sempre più spesso rinunciano allo sport e preferiscono il divano. Recenti studi condotti dal Ministero della Salute hanno mostrato che i ragazzi italiani fanno vita sedentaria, non svolgono un regolare esercizio fisico e si muovono molto poco durante l'arco della giornata. Trascorrono troppo tempo tra le mura domestiche, a guardare la TV, a giocare col PC o impegnati davanti a Tablet e Smartphone, e troppo poco all'aria aperta; inoltre, spesso i loro pomeriggi li trascorrono con i genitori all'interno dei centri commerciali.
Questa è la preoccupante fotografia degli stili di vita dei nostri ragazzi.
I rischi e  le conseguenze dell'eccessiva sedentarietà sono elevati in termini di serie patologie croniche, obesità e diabete, che possono insorgere in età adulta.
Di fronte all'emergenza della sedentarietà e del sovrappeso fra i ragazzi, ciò che conta è farli muovere, non importa in che modo; bisogna valorizzare l'attività fisica in tutte le sue varietà, sia quella organizzata (palestra, nuoto, etc.) che spontanea (camminate, corsa in bici, giochi all'aperto, etc).
Ma il ruolo centrale spetta alla scuola dove lo sport dovrebbe essere incentivato. Perché mentre in Francia il 15% dell'orario scolastico è dedicato allo sport, in Italia questa percentuale scende al 7%.
Per cambiare le cose oggi bisognerebbe lavorare a riforme che riguardino l'educazione fisica nelle scuole con interventi di vario tipo, volti ad aumentare l'orario minimo, diversificare l'offerta, promuovere la formazione di coloro che la insegnano.
L'attività fisica migliora la qualità della vita e aumenta il benessere psico-fisico e per tale motivo deve essere percepita nella nostra società come un investimento per la salute delle generazioni future.
All'incontro del 25 febbraio che tratterà tutti questi temi interverranno la Prof. Giusy Inguì, insegnante di educazione fisica e di ginnastica rieducativa; il Prof. Giovanni Di Salvo, istruttore sportivo e tecnico Volley; l’Insegnante Emma Di Fiore, istruttrice Zumba-Fitness; il Dott. Carlo Greco, pediatra e la Dott.ssa Francesca Salerno, Assistente Sociale e Assessore alle politiche sociali del Comune di Marineo. Modererà l’incontro Maria Antonina Rubino della redazione giornalistica di Radio Studio Centro - Consorzio Radiofonico Siciliano.
Si ricorda infine che la registrazione della conferenza si potrà ascoltare domenica prossima dalle ore 10,00 in poi, nel corso del programma “Domenica Cultura” in onda sulle frequenze dell’emittente; oppure in podcast, dal sito ufficiale dell’emittente www.radiostudiocentro.it. Altre notizie come sempre si possono trovare sul Blog http://radiostudiocentro.blogspot.com
(S. R.)


giovedì 13 febbraio 2014

Giornata Mondiale della Radio 2014 …per celebrare le donne in Radio!

Il World Radio Day, indetto per oggi giovedì 13 febbraio 2014 viene dedicato alla parità di genere. Infatti l'UNESCO, in questa celebrazione della giornata mondiale dedicata alla radio, intende promuovere la parità di genere e l'empowerment delle donne, nonché il processo di crescita basato sull'incremento della stima di sé e dell'autodeterminazione, per far emergere risorse latenti e portare l'individuo ad appropriarsi consapevolmente del suo potenziale, per il raggiungimento di risultati superiori alle proprie aspettative. Seguendo questo obiettivo, si sta cercando di incoraggiare le stazioni radio e le organizzazioni nazionali a lavorare per alleviare le differenze di genere, e a sviluppare programmi radiofonici particolarmente incentrati su temi femminili, per promuovere la sicurezza delle donne giornaliste.
Organizzato dall’UNESCO – Organizzazione delle Nazioni Unite per l’Educazione, la Scienza e la Cultura - la prima volta nel  2012, la Giornata Mondiale della Radio è stata concepita sia come una “festa" per celebrare le trasmissioni radiofoniche, ma soprattutto per migliorare la cooperazione internazionale tra le emittenti radiofoniche. Incoraggiare i governi a creare e fornire l'accesso a informazioni attraverso la radio, e aumentando la libertà di espressione e la parità di genere.
Anche se nell'era digitale la nuova radio si sta evolvendo, questa resta e resterà sempre il mezzo che permette di raggiungere il pubblico più vasto a livello mondiale!
In occasione del World Radio Day, ogni anno l'UNESCO cerca di sensibilizzare le stazioni radio di tutto il mondo a partecipare alle celebrazioni in qualsiasi modo...
Noi oggi lo stiamo facendo attraverso questo articolo pubblicato sul nostro Blog; ma non c’è occasione che ci lasciamo sfuggire per sostenere e, perché no, anche festeggiare le nostre donne in Radio e quanti le sostengono e le ammirano! 
Salvo Rallo

giovedì 30 gennaio 2014

Una Alimentazione consapevole, migliora anche il nostro benessere psicofisico!

Martedì 28 Gennaio 2014 alle ore 16,30 presso il Teatrino Scolastico di Marineo, si è tenuto il terzo incontro del ciclo di conferenze dedicato ai Giovani e alle Famiglie “Insieme per Capirci Qualcosa”. L’interessante conferenza ha trattato un altro importante tema legato al complesso mondo dei giovani…
L’alimentazione consapevole, per una sana ed equilibrata crescita. I disturbi del comportamento alimentare nei giovani” – (Implicazioni familiari e sociali - patologie mediche generali - direzioni future).
Sono intervenuti, l’Insegnante Rosa Raineri dell’I. C. Marineo - Bolognetta; la Dott.ssa Claudia Ribaudo, biologa - nutrizionista; il Dott. Carlo Greco, pediatra e la Dott.ssa Francesca Salerno, Assistente Sociale e Assessore alle politiche sociali del Comune di Marineo. Per la redazione giornalistica di Radio Studio Centro - Consorzio Radiofonico Siciliano, che organizza il ciclo di conferenze, ha moderato l’incontro Maria Antonina Rubino.
L’incontro è stato aperto dal Dott. Carlo Greco, il quale ha parlato di come ha avuto modo di assistere in parecchi anni di professione medica ad un radicale cambiamento del valore dell’alimentazione per il benessere e la salute dell’individuo e, dei problemi che sono legati ad una scorretta o eccessiva alimentazione, questo soprattutto nei bambini.
L’Insegnante Rosa Raineri ci ha parlato di come la scuola interviene e collabora nell’educazione a una sana alimentazione, e dei progetti che lei stessa ha portato avanti con i bambini a scuola, per avvicinarli al cibo e quindi ad una alimentazione più consapevole.
La Dott.ssa Claudia Ribaudo ha relazionato su come alla base di una corretta alimentazione vi sono i vari principi nutritivi, che però non tutti conoscono, e di come dovrebbe essere strutturata una sana alimentazione per i più giovani.
La Dott.ssa Francesca Salerno ha concesso lo spazio a sua disposizione alla Dott.ssa Spinelli dell’ASP di Palermo, che era ospite tra il pubblico, invitandola a relazionare su quali servizi fornisce l’ASP territoriale per i cittadini che necessitano un aiuto per capire come seguire una corretta alimentazione.
Dagli interventi abbiamo appreso che il peso si può ridurre con una corretta alimentazione, varia e bilanciata, e un sano movimento che oltre a risolvere i problemi dovuti ad una eccessiva alimentazione, migliora anche il nostro benessere psicofisico.
E’ molto importante sottolineare che la lotta all’obesità deve iniziare sin da piccoli. I genitori, quindi, devono essere in grado di stabilire delle regole e dei limiti ai propri figli, per evitare che i bambini mangino troppo e male, e poi trovarsi da adulti in situazioni di rischio. Inoltre bisogna capire la connessione tra cibo e mente, laddove il primo può influenzare l'altra e viceversa.
Tutti argomenti molto attuali che si potranno ascoltare, in differita, Domenica 02 Febbraio 2014 dalle ore 10,00 nella trasmissione "Domenica Cultura"  in onda su Radio Studio Centro - Consorzio Radiofonico Siciliano in FM (102,500 Mhz) e on-line, con replica Mercoledì 05 Febbraio alle ore 24,00.

Infine, ricordiamo a tutti i nostri radioascoltatori che gli speciali di “Domenica Cultura” si possono anche riascoltare in Podcast e scaricare in Mp3 dal sito http://www.radiostudiocentro.it/ alla pagina RSCLive - Podcast/Domenica Cultura o cliccando sul seguente collegamento... http://www.radiostudiocentro.it/Podcast-DomenicaCultura.htm
 

 

giovedì 23 gennaio 2014

L’alimentazione consapevole, per una sana ed equilibrata crescita, e i disturbi del comportamento alimentare nei giovani


Ancora dedicato ai "Giovani e alle Famiglie" il terzo incontro del ciclo di conferenze "INSIEME PER CAPIRCI QUALCOSA", in programma Martedì 28 Gennaio 2014 alle ore 16,30 presso il Teatrino Scolastico sito in Piazza Garfield e Lodi a Marineo (PA).
La conferenza tratterà di un altro importante tema legato al complesso mondo dei giovani… “L’alimentazione consapevole, per una sana ed equilibrata crescita. I disturbi del comportamento alimentare nei giovani – (Implicazioni familiari e sociali - patologie mediche generali - direzioni future).
Interverranno, l’Insegnante Rosa Raineri dell’I. C. Marineo - Bolognetta; la Dott.ssa Claudia Ribaudo, biologa - nutrizionista; il Dott. Carlo Greco, pediatra e la Dott.ssa Francesca Salerno, Assistente Sociale e Assessore alle politiche sociali del Comune di Marineo. Per la redazione giornalistica di Radio Studio Centro - Consorzio Radiofonico Siciliano, che organizza il ciclo di conferenze, modererà l’incontro Maria Antonina Rubino.
In questo nuovo importante appuntamento, assolutamente da non perdere (l'ingresso è libero), gli esperti spiegheranno l’importanza di una sana e corretta alimentazione per l’individuo, e per la salute e la crescita dei più giovani. Inoltre si cercherà di rispondere alle tante domande che i genitori si pongono sul controllo del peso e sulle diete dei propri figli. Un argomento, questo, molto attuale e di sicuro interesse!
Ricordiamo a chi non potrà essere presente il 28 Gennaio a Marineo che la registrazione della conferenza si potrà seguire sulle frequenze di Radio Studio Centro C.R.S., nel corso del programma “Domenica Cultura”,  in onda ogni Domenica mattina; oppure in podcast dal sito ufficiale dell’emittente www.radiostudiocentro.it.
Altre notizie si possono trovare sul Blog http://radiostudiocentro.blogspot.com
 
Non mancate!
S.R.