Visitate anche il nostro sito istituzionale: www.radiostudiocentro.it

domenica 31 marzo 2013

Buona Pasqua 2013 a tutti i nostri radioascoltatori!


Vogliamo augurarvi Buona Pasqua con le parole di Papa Francesco pronunciate in questa Domenica di Resurrezione:
 
Cristo ha vinto la morte. "Pace a questa nostra Terra"!  
…Vorrei che giungesse in ogni casa, in ogni famiglia, specialmente dove c’è più sofferenza, negli ospedali, nelle carceri. Soprattutto vorrei che giungesse a tutti i cuori, perché è lì che Dio vuole seminare questa Buona Notizia: Gesù è risorto, c’è speranza per te, non sei più sotto il dominio del peccato, del male! Ha vinto l’amore, ha vinto la misericordia!" "Ecco che cos’è la Pasqua: è l’esodo, il passaggio dell’uomo dalla schiavitù del peccato, del male alla libertà dell’amore, del bene. Perché Dio è vita, solo vita, e la sua gloria è l’uomo vivente". "Questo passaggio dalla schiavitù del male alla libertà del bene, deve attuarsi in ogni tempo, negli spazi concreti della nostra esistenza, nella nostra vita di ogni giorno. Quanti deserti, anche oggi, l’essere umano deve attraversare!".
"E così, domandiamo a Gesù risorto, che trasforma la morte in vita, di mutare l’odio in amore, la vendetta in perdono, la guerra in pace". "Pace per il Medio Oriente, in particolare tra Israeliani e Palestinesi, che faticano a trovare la strada della concordia, affinché riprendano con coraggio e disponibilità i negoziati per porre fine a un conflitto che dura ormai da troppo tempo". "Pace in Iraq, perché cessi definitivamente ogni violenza, e, soprattutto, per l’amata Siria, per la sua popolazione ferita dal conflitto e per i numerosi profughi, che attendono aiuto e consolazione. Quanto sangue è stato versato! E quante sofferenze dovranno essere ancora inflitte prima che si riesca a trovare una soluzione politica alla crisi? Pace per l’Africa, ancora teatro di sanguinosi conflitti. In Mali, affinché ritrovi unità e stabilità; e in Nigeria, dove purtroppo non cessano gli attentati, che minacciano gravemente la vita di tanti innocenti, e dove non poche persone, anche bambini, sono tenuti in ostaggio da gruppi terroristici". "Pace nell’est della Repubblica Democratica del Congo e nella Repubblica Centroafricana, dove in molti sono costretti a lasciare le proprie case e vivono ancora nella paura. Pace in Asia, soprattutto nella Penisola coreana, perché si superino le divergenze e maturi un rinnovato spirito di riconciliazione. Pace a tutto il mondo, ancora così diviso dall’avidità di chi cerca facili guadagni, ferito dall’egoismo che minaccia la vita umana e la famiglia, egoismo che continua la tratta di persone, la schiavitù più estesa in questo ventunesimo secolo". "Pace a tutto il mondo, dilaniato dalla violenza legata al narcotraffico e dallo sfruttamento iniquo delle risorse naturali! Pace a questa nostra Terra! Gesù risorto porti conforto a chi è vittima delle calamità naturali e ci renda custodi responsabili del creato".
Rendete grazie al Signore perché è buono, perché il Suo amore è per sempre.
Il Suo amore è per sempre!
Auguri!!!

giovedì 28 marzo 2013

Per i “Servizi Speciali di Radio Studio Centro” questa settimana si parlerà dei “Canti della Passione del Giovedì Santo”

Nuovo appuntamento dei “Servizi Speciali di Radio Studio Centro”! Sabato 30 Marzo alle ore 16,00 e Domenica 31 Marzo 2013 (Pasqua) dalle ore 10,00 in poi durante il corso di “Domenica Cultura”, su Radio Studio Centro – Consorzio Radiofonico Siciliano, si parlerà dei Canti della Passione del Giovedì Santo
"Tri bboti cci ha passatu,
ddu Gèsu di sta strata,
chista è l'ùrtima chiamata,
èmulu a visitari".
I Canti della Passione del Giovedì Santo costituiscono una delle principali espressioni del patrimonio musicale tradizionale della Sicilia; vengono tramandati oralmente di generazione in generazione e quelli di Marineo, oltre ad essere tra gli ultimi rimasti, sono tra i più belli ed intensi. Ogni anno, la notte del Giovedì Santo, anziani e giovani cantori marinesi fanno rivivere questa antica tradizione locale.
Lo svolgimento avviene seguendo uno schema ben definito, verso la mezzanotte i cantori si riuniscono nei pressi della cappella della Santa Croce e dopo le prime esecuzioni davanti alla Croce, ogni gruppo parte per i diversi quartieri del paese dove, nella notte, intonerà i Canti della Passione di Gesù Cristo. Gli antichi lamenti dialettali, dedicati alla passione e morte di Cristo, hanno una forza straordinaria, dovuta alla modulazione della voce dei cantori che durante la notte riescono a suggestionare la sensibilità e suscitare forti emozioni negli ascoltatori.
La "Troccula"
La caratteristica del repertorio dei Canti di Marineo è  che sono dei canti monodici, cioè eseguiti da una sola persona,  le esecuzioni vengono intervallate dal suono della “Troccula”, lo strumento dei giorni della Passione, realizzato con una tavola di legno duro, forata nella parte alta per ottenere un manico per la presa del suonatore. Sui lati della tavoletta sono collocate due maniglie in ferro, che andando a battere sopra la tavoletta provoca il caratteristico suono delle “catene di Gesù”.
Come si è già detto, i testi dei canti sono stati tramandati dai cantori marinesi soprattutto per via orale, anche se esistono un paio di pubblicazioni che in parte li raccolgono.
Radio Studio Centro – Consorzio Radiofonico Siciliano sta cercando di organizzare un Archivio della Memoria in cui confluiranno vari contributi culturali, tra cui i Canti della Passione del Giovedì Santo. Il Progetto è curato da Salvatore Rallo con la preziosa collaborazione dell’etno-antropologo Franco Vitali. Per quanto riguarda i Canti della Passione, alcune registrazioni audio-video sono state già registrate lunedì 25 marzo presso la chiesa di Sant’Anna, dove un gruppo di cantori ha voluto dar vita a questa ricerca che arricchirà la cultura locale non solo di Marineo ma anche dei paesi vicini.
Sicuramente un’altra puntata dei “Servizi Speciali di Radio Studio Centro” da non perdere, in onda Sabato 30 Marzo alle ore 16,00 e Domenica 31 Marzo 2013 (Pasqua) dalle ore 10,00 in poi durante il corso di “Domenica Cultura(in replica mercoledì 3 Aprile 2013 dalle ore 24,00 in poi).

Salvatore Rallo

venerdì 8 marzo 2013

Weekend a ritmo dance: per volare con la fantasia!

Su Radio Studio Centro – Consorzio Radiofonico Siciliano il week-end è a ritmo di dance. Dedicato ad un pubblico più giovane è da poco tempo in onda un format che fa tendenza curato dal Dj FranK B.House Club Set  The best sounds of the dancefloor. Un format radiofonico che il sabato e la domenica monopolizza il palinsesto della radio e mantiene in sintonia moltissimi giovani ascoltatori. Una scelta coraggiosa da parte della direzione dell’Emittente, con un palinsesto (molto variegato) nei giorni feriali destinato ad un pubblico più attento, che ascolta la Radio. Un’altra curiosità è quella che “House Club Set” è la prima Community House Siciliana. Infatti dalla Sicilia parte per tutto il mondo un’ora di buona musica House manipolata dai migliori Dj e Producers Italiani.
Sulle frequenze di Radio Studio Centro – Consorzio Radiofonico Siciliano (FM 102.5 e On-line) “House Club Set” va in onda il sabato sera dalle 21,30 in poi e in replica la domenica dalle 14,00. Assolutamente da non perdere!
Tiziano Torre Dj
E dato che i Dj non sono utili solo in discoteca, anzi, la tendenza del momento oltre alla radio sono i musical a ritmo di dance e i party a tema, nell’occasione segnaliamo anche l’altro format in onda nel nostro week-end dedicato alla musica disco “3D Music Dimension” due ore di musica dance mixata da Tiziano Torre Dj. Un progetto italiano, FM e web radio, dedicato solo alla musica Trance e Progressive. Chi ascolta il programma potrà godere di un sound che farà volare verso mondi lontani e viaggiare con la fantasia. Una bellissima musica, difficile da trovare in giro, per cui i complimenti vanno tutti a Tiziano Torre che la propone. “3D Music Dimension” va in onda su Radio Studio Centro – Consorzio Radiofonico Siciliano il sabato sera dalle 22,30 in poi e in replica la domenica dalle 15,00.
E non è tutto, a breve partirà un altro programma dedicato alla musica dance, ma di questo ne parleremo al momento opportuno. Intanto godiamoci questi due programmi e la loro musica e usando le parole di John Addison chiudiamo il pezzo affermando che la “Musica è il più grande bene che i mortali conoscano. È tutto ciò che del paradiso noi abbiamo quaggiù!
S. R.